lunedì 17 febbraio 2014

Lunario. 17 Febbraio...


"Sono vissuto senza essere ancora morto"

Dal passato

Nella Roma antica si festeggiano i Fornacalia dal 7 al 17 Febbraio, festività in onore di Fornace, dea protettrice dei forni per il pane. Il culto fu introdotto da Numa Pompilio.
Venivano offerti alla dea dei chicchi di farro abbrustoliti e pestati nel mortaio. (Mola salsa)
Parentalia o Parentali, festività private che durano dal 13 al 21 Febbraio dove vengono onorati i propri parenti defunti.

Quirinalia, dedicata al dio Giano Quirino dio della prosperità militare e diplomatica. A lui fu dedicato un altare in cima al colle che fu poi chiamato Quirinale. La festa fu istituita da Numa Pompilio.

Date

Suicida nel 197 D.C muore Decimus Clodius Septimius Albinus (Clodio Albino), Imperatore di Roma

Nel 364 D.C. muore trentaduenne Flavius Jovianus, Imperatore di Roma

Oggi nel 1600 muore, sul rogo, per ordine della Santissima Inquisizione Romana Giordano Bruno. Alla nascita Filippo Bruno, nato a Nola da Fraulissa Savolino e Giovanni Bruno nel 1548. Fu filosofo, scrittore e frate domenicano.

Sole e Luna

Il Sole sorge alle 07:02 e tramonta alle 17:46. Durata del giorno 10 ore e quarantaquattro minuti

La Luna sorge alle 20:26 e tramonta alle 08:23 del giorno successivo. Fase lunare, Gibbosa calante. Visibile al 83%

Ricordarsi che

Oggi è il giorno del Gatto. La festa dedicata a questo felino. 

Questa festa si celebra dal 1990.

Il mese di Febbraio è stato scelto perché mese sotto l'influenza di Urano, pianeta degli spiriti liberi, inquieti ed indipendenti.
Il numero 17 in cifre romane XVII anagrammato darebbe la parola "VIXI" vissi, "Sono morto" inteso come "Sono vissuto senza essere ancora morto" proprio riferito alle famose nove vite del Gatto.



P.S: 
La citazione sotto l'immagine non è di Bruno. Leggendo la troverete subito qui sopra. Riferita alle nove vite del gatto dalla parola "VIXI". Nessuno me ne voglia per l'accostamento Gatto-Bruno, ma i liberi, i sognatori, i filosofi, i giusti ed i saggi come il Gatto e Bruno sono stati uccisi mille e mille volte nel corso della storia ma sono rinati e rinasceranno, mille e mille volte ancora.




Nessun commento:

Posta un commento